sabato 14 ottobre 2017

"Uccelli" scappati

Sono degli involtini ripieni di pancetta ed erbe aromatiche
di solito accompagnati da polenta: ricordano un po' gli uccelli allo spiedo
che, non essendo nella pentola... sono scappati, appunto!
Sono presenti in varie zone e in questa stagione
un tempo costituivano un piatto della festa.




Riscrivo questa ricetta con alcune piccole variazioni


ingredienti:

Fettine di carne di manzo o vitellone gr. 800
pancetta dolce gr. 150
salvia e rosmarino tritati 1 cucchiaiata
alcune bacche di ginepro
(1 spicchio d'aglio "vestito")
sale pepe q.b.
brodo vegetale 1 tazza
vino rosso corposo 1 bicchiere
olio 4 cucchiai


Prima di tutto ho pulito bene 
 le fettine di carne e le ho battute, poi ho messo un po' di pancetta, 
 e gli aromi tritati e ho condito con sale e pepe.
Ho arrotolato e formato gli involtini e fermati con degli stecchini.
In un largo tegame ho fatto scaldare l'olio con lo spicchio d'aglio
 e un rametto di rosmarino, ho messo gli involtini e li ho fatti rosolare
bene girandoli più volte. 
Ho tolto l'aglio e il rosmarino e versato il vino e fatto evaporare,
coperto di brodo caldo e continuato la cottura a fuoco basso per 
circa un'ora, finchè la carne è risultata tenerissima 
e il sughetto si è ristretto.

Nel frattempo ho preparato una bella polentina con farina
di mais mista a grano saraceno e
come contorno un'insalata variopinta di radicchio,
rape rosse, lattuga e qualche chicco di 
melograno.





14 commenti:

  1. Come piatto mi pare molto buono e semplice. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta, grazie a te. La mia mamma lo preparava in inverno e lo cuoceva sulla stufa a legna...era una cottura lenta e i cibi, anche i più semplici, erano buonissimi!

      Elimina
  2. Sempre ottimi.
    Brava Carmen, bon fin de semana.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosetta, buonissima giornata!!

      Elimina
  3. MI piacciono molto... mi ricordano quando ero bambina.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti...sono i piatti "della memoria", ciao !

      Elimina
  4. Ciaoo grazie della visita Carmen ero ferma da parecchio da fine maggio fino a metà settembre ora riprendo piano piano. Quand'ero piccola io e anche marito, le nostre zie dicevano sempre "stasera osei scampai" ovvero uccelli scappati e anche se la carne ecc. non era cosi buona come quella di oggi erano gli anni 50, sembrava meraviglioso ed era una festa perchè il piatto era presente raramente. Buona settimana cara e ottimo revival.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era proprio così...un abbraccio!!

      Elimina
  5. Ciao Carmen,
    un vero classico della cucina invernale, con o senza polenta( io con:-D!)
    Gli involtini sono sempre graditi e questi sono veramente invitanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è vero ma...la polenta completa bene il piatto!

      Elimina
  6. Li faccio spesso pure io.. quanto mi piacciono, brava!!!

    RispondiElimina
  7. Un bel piatto nutriente e saporito da provare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabry, grazie, è un piatto adatto alla stagione!

      Elimina

Grazie per avermi dedicato un po' del vostro tempo, risponderò ai vostri commenti sotto il post, a presto!