giovedì 21 settembre 2017

Un piatto di "recupero" e... si torna a panificare!

Non ho più molta voglia di cucinare e poi per
una persona sola...ma per fortuna a pranzo ho un ospite fisso, mio figlio!
Per questo piatto mi sono ispirata al modo in cui si cucinano
le trofie ma usando quello che avevo a disposizione.
Le dosi sono per due persone.






100 grammi di spaghetti integrali
1 grossa patata
1 manciata di fagiolini verdi
per il condimento
una manciata di foglie di basilico, lavate e asciugate
 olio e.v.o,  sale,  pepe
2 cucchiai di parmigiano grattugiato 
1 "rimasuglio" di pinoli sgusciati.

Ho frullato nel mixer il basilico con l'olio e tutti gli altri
ingredienti ( il vero pesto richiederebbe l'uso del mortaio ma... ci
si accontenta, inoltre non ho usato aglio ).
Nel frattempo ho messo a bollire l'acqua salata
in cui ho fatto cuocere i fagiolini spuntati, la patata tagliata
a cubetti e da ultimo, gli spaghetti.

Ho scolato bene il tutto e condito con il "pesto" preparato
precedentemente e un filo d'olio.




Dopo la  pausa forzata ho scongelato il mio lievito madre
 e con alcuni opportuni"rinfreschi" l'ho rimesso al lavoro; 
con un mix di farine e un po' di semi rimasti
 ho ottenuto questa bella pagnotta.




Non ho la grammatura precisa perchè ho impastato 
"ad occhio"  per utilizzare tutta la farina che mi era rimasta 
ma la prossima volta farò le cose per benino...
promesso, a presto!





14 commenti:

  1. io apprezzo moltissimo i piatti di recupero, mentre sono decisamente poco ferrata quando si parla di panificazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patalice, anch'io amo i piatti di recupero e anche impastare e poi il profumo del pane appena sfornato ...troppo buono!

      Elimina
  2. Ciao Carmen,
    sono stata poco presente sul blog mio e altrui e apprendo adesso della tua pausa forzata e del tui ritorno, che mi fa molto piacere.
    Anch'io ho usato il classico mortaio per il pesto, ma una sola volta e con la collaborazione di tutta la famiglia ( bel momento, però!).Accontentandosi del mixer, i risultati sono assai soddisfacenti.
    Questo primo con il pesto è interessante e innovativo per l'abbinamento in cottura dei fagiolini con la patata. Per il lievitato...aspettiamo le dosi giuste!
    Un caro saluto:-)
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena, grazie della visita! Io sono stata via per seguire mio marito che era gravemente ammalato ...e che purtroppo ci ha lasciato il luglio scorso, per me riprendere i blog è un po' una terapia...buona giornata

      Elimina
  3. I piatti di recupero sono quelli che più apprezzo di piu perchè si aguzza l'ingegno e si ottengono buoni manicaretti. Hai elaborato un piatto semplice e gustoso.😘

    RispondiElimina
  4. Ben ritrovata cara Carmen... e bellissimo il pane!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Speedy, detto da te è un onore, grazie!!

      Elimina
  5. Bello il pane e sicuramente anche buono. Ciao

    RispondiElimina
  6. Bravissima, tutte in ...
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. manca qualcosa...? Grazie mille Rosetta!

      Elimina

Grazie per avermi dedicato un po' del vostro tempo, risponderò ai vostri commenti sotto il post, a presto!