sabato 14 ottobre 2017

"Uccelli" scappati

Sono degli involtini ripieni di pancetta ed erbe aromatiche
di solito accompagnati da polenta: ricordano un po' gli uccelli allo spiedo
che, non essendo nella pentola... sono scappati, appunto!
Sono presenti in varie zone e in questa stagione
un tempo costituivano un piatto della festa.




Riscrivo questa ricetta con alcune piccole variazioni

ingredienti:

Fettine di carne di manzo o vitellone gr. 800
pancetta dolce gr. 150
salvia e rosmarino tritati 1 cucchiaiata
alcune bacche di ginepro
(1 spicchio d'aglio "vestito")
sale pepe q.b.
brodo vegetale 1 tazza
vino rosso corposo 1 bicchiere
olio 4 cucchiai


Prima di tutto ho pulito bene 
 le fettine di carne e le ho battute, poi ho messo un po' di pancetta, 
 e gli aromi tritati e ho condito con sale e pepe.
Ho arrotolato e formato gli involtini e fermati con degli stecchini.
In un largo tegame ho fatto scaldare l'olio con lo spicchio d'aglio
 e un rametto di rosmarino, ho messo gli involtini e li ho fatti rosolare
bene girandoli più volte. 
Ho tolto l'aglio e il rosmarino e versato il vino e fatto evaporare,
coperto di brodo caldo e continuato la cottura a fuoco basso per 
circa un'ora, finchè la carne è risultata tenerissima 
e il sughetto si è ristretto.

Nel frattempo ho preparato una bella polentina con farina
di mais mista a grano saraceno e
come contorno un'insalata variopinta di radicchio,
rape rosse, lattuga e qualche chicco di 
melograno.





venerdì 29 settembre 2017

La stagione della zucca

La zucca è uno dei frutti dell'autunno ed è tra i miei ortaggi preferiti
Ha molte proprietà nutrizionali: riequilibra la flora intestinale,
favorisce il transito intestinale, abbassa il colesterolo e la
pressione sanguigna, contrasta la ritenzione idrica e per il contenuto
 in magnesio e triptofano anche l'ansia e l'insonnia... e soprattutto
 è ottima per tante deliziose preparazioni sia dolci che salate.
Ecco alcuni primi piatti facili ed economici.

Crema di zucca



ingredienti per  4 persone

giovedì 21 settembre 2017

Un piatto di "recupero" e... si torna a panificare!

Non ho più molta voglia di cucinare e poi per
una persona sola...ma per fortuna a pranzo ho un ospite fisso, mio figlio!
Per questo piatto mi sono ispirata al modo in cui si cucinano
le trofie ma usando quello che avevo a disposizione.
Le dosi sono per due persone.






100 grammi di spaghetti integrali
1 grossa patata
1 manciata di fagiolini verdi
per il condimento
una manciata di foglie di basilico, lavate e asciugate
 olio e.v.o,  sale,  pepe
2 cucchiai di parmigiano grattugiato 
1 "rimasuglio" di pinoli sgusciati.

Ho frullato nel mixer il basilico con l'olio e tutti gli altri
ingredienti ( il vero pesto richiederebbe l'uso del mortaio ma... ci
si accontenta, inoltre non ho usato aglio ).
Nel frattempo ho messo a bollire l'acqua salata
in cui ho fatto cuocere i fagiolini spuntati, la patata tagliata
a cubetti e da ultimo, gli spaghetti.

Ho scolato bene il tutto e condito con il "pesto" preparato
precedentemente e un filo d'olio.




Dopo la  pausa forzata ho scongelato il mio lievito madre
 e con alcuni opportuni"rinfreschi" l'ho rimesso al lavoro; 
con un mix di farine e un po' di semi rimasti
 ho ottenuto questa bella pagnotta.




Non ho la grammatura precisa perchè ho impastato 
"ad occhio"  per utilizzare tutta la farina che mi era rimasta 
ma la prossima volta farò le cose per benino...
promesso, a presto!





martedì 9 maggio 2017

Blog in pausa



Per seri motivi familiari sono costretta a lasciare questo
blog in pausa... ringrazio tutte le persone che mi
hanno lasciato un commento
ciao a presto, spero!









sabato 29 aprile 2017

Pane senza glutine




Ho sempre creduto che i cibi senza glutine servissero solo
alle persone affette da celiachia ma, anche se non si hanno problemi,
è bene alternare il consumo di cereali diversi dal grano.
Questo tipo di pane è salutare e adatto a tutti,
e oltretutto anche buono!

Ingredienti:

gr. 500 di farina di riso integrale
gr. 80 di farina di castagne
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito di birra disidratato
oppure un panetto di levito di birra fresco
acqua tiepida q.b.




In una terrina ho mescolato le due farine
con il lievito e ho aggiunto l'acqua piano piano
 sino a formare un impasto molto morbido,
per ultimo ho aggiunto il sale.

Ho foderato con carta forno 2 stampi da plum cake
e ho versato l'impasto che ho messo nel forno spento
a lievitare sino al (quasi) raddoppio del volume.

Ho cotto il pane in forno a 200° per circa 40',
sformato e raffreddato... è buonissimo
anche per la colazione, tagliato a fette e
leggermente tostato.




ciao, alla prossima!