domenica 27 dicembre 2015

Torta rustica di mele





Una torta di mele in versione un po' più rustica,
con farina integrale...buonissima!!


Ingredienti:

4 Mele golden
Farina integrale gr. 250
1 bustina lievito in polvere per dolci 
Zucchero di canna Mascobado gr. 160
2 uova intere + 2 tuorli
un pizzico di sale
olio di semi 1/2 bicchiere
succo e scorza di 1 limone bio

per decorare il dolce:

1 cucchiaio di marmellata di albicocche
1-2 cucchiai di acqua bollente
zucchero al velo


Sbucciare e affettare le mele e bagnarle con il succo 
di limone per non farle scurire.
(tenetene da parte alcune fettine)
In una terrina e con un cucchiaio di legno
 montare le uova intere e i tuorli
con lo zucchero, aggiungere il sale e l'olio a poco
 a poco, le mele con il loro succo,
la scorza di limone grattugiata e la farina 
setacciata con il lievito.
Versare il composto in una tortiera imburrata,
disporvi sopra le fettine di mele tenute da parte
 e cuocere in forno a 180° per circa 35/40 '
(fate sempre la prova stecchino)

Per lucidare la torta:

Sciogliere la marmellata con l'acqua in un pentolino 
su fuoco basso, sempre mescolando e poi 
ricoprire con il composto la superficie
del dolce, lasciate raffreddare bene.
Ricoprire la torta con un piattino da frutta e
cospargere il bordo libero con zucchero al velo,
levare delicatamente il piatto e...voilà!





lunedì 21 dicembre 2015

Pagnotta di saraceno con semi


E' un pane rustico che si conserva per diversi giorni,
ottimo con  salumi e formaggi ma anche
con marmellate o semplicemente 
da solo al naturale.


Ingredienti per una bella pagnotta: 

Farina bio di grano tenero tipo 0 gr. 300
farina di grano saraceno gr.150
pasta madre già rinfrescata gr.150
acqua tiepida 1 tazza
sale marino 1 cucchiaino
2-3 cucchiai di semi a scelta
(io ho usato un apposito mix per pane)

facoltativi:
1 cucchiaio di miele
1-2 cucchiai di olio evo

Sciogliere il lievito madre nell'acqua tiepida con il miele,
aggiungere le farine, i semi, l'olio e da ultimo il sale.
Impastare bene e mettere l'impasto a lievitare in un luogo
 tiepido sino al raddoppio del volume.

Cuocere in forno ben caldo per 30 - 35'









Buon Natale!!

venerdì 18 dicembre 2015

Risotto integrale al radicchio

E' un primo piatto completamente vegetale,
saporito e nutriente adatto
alla stagione fredda.



Ingredienti per 4 persone:

gr.240 riso integrale
1 cespo di radicchio di Chioggia
1 cipolla bianca
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiaio Tamari (salsa di soia) 
2 cucchiai mandorle sgusciate
2 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi


Sciacquate il riso e cuocetelo in acqua bollente per circa 10 minuti e
scolatelo bene. In un tegame fate imbiondire la cipolla affettata
sottilmente con 1 cucchiaio d'olio e il radicchio ben
lavato e tagliato a strisce e fate stufare bene sempre mescolando;
unite il riso e completate la cottura aggiungendo, se occorre,
un po' di brodo vegetale. Quando il riso sarà completamente cotto
(dipende dalla qualità usata) spegnete il fuoco, aggiungete l'olio rimasto, 
il tamari, le mandorle ( che avrete tritato e tostato in un tegamino)
e il lievito in scaglie. Servite ben caldo.





sabato 12 dicembre 2015

Pandolce speziato alla frutta

E' un dolce "povero" senza burro né uova,
adatto anche a chi non consuma alimenti di origine animale,
si conserva per diversi giorni e comunque
è molto buono anche raffermo...
ottimo a colazione tagliato a fette sottili e 
leggermente tostato in forno



lunedì 7 dicembre 2015

Tofu al sesamo con riso e verdure (piatto unico)






Tofu al sesamo con riso integrale, verza stufata e purèe di zucca

(piatto unico)

martedì 1 dicembre 2015

Polpettine di legumi

Ecco delle polpettine  vegetali,  economiche ma molto buone e saporite...
un modo per far mangiare i legumi anche ai  bambini
che di solito non li amano molto!



Ingredienti per 10 - 12 polpettine
(dipende dalla grandezza )

gr.150 mix di legumi secchi 
 mezza cipolla 
prezzemolo tritato 1 cucchiaio
1 spicchio aglio ( solo se vi piace )
curcuma 1 cucchiaino
pane grattugiato
sale pepe q.b.
1 uovo
olio


La sera prima mettere in ammollo i legumi, poi sciacquarli bene, lessarli e scolarli.
Nel mixer mettere tutti gli ingredienti ( meno il pane
grattugiato) e far amalgamare bene.
Con le mani inumidite formare delle palline che poi schiaccerete
leggermente con il palmo,
passatele nel pane grattugiato e friggetele
oppure (meglio)
mettetele su cartaforno e cuocetele
in forno ben caldo sin quando saranno dorate.






n.b.

per un piatto totalmente vegetale
è possibile sostituire l'uovo con della farina di ceci
( un cucchiaio colmo) diluita con poca acqua.




venerdì 20 novembre 2015

Filetti di merluzzo alle olive fresche


Ho trovato delle olive fresche e dolci al mercato e ho
pensato di abbinarle ai filetti di merluzzo per
un secondo di pesce rapido e leggero.
Abbinato a delle patate lesse o a vapore
può essere un piatto unico.




Ingredienti:

filetti di merluzzo freschi o surgelati
olive fresche dolci
capperi
origano
prezzemolo
aglio (se vi piace)
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Adagiare i filetti in una pirofila leggermente unta con
olio e.v.o, salare e pepare e cospargere con tutti
gli altri ingredienti, comprese le olive fresche che avrete 
denocciolato. Io non metto l'aglio perchè non piace
a tutti, se lo desiderate mettetelo tritato con
il prezzemolo.



cuocere in forno caldo per circa 10 - 12'
a seconda delle dimensioni del pesce,
(i filetti cuociono rapidamente)




martedì 3 novembre 2015

Merendine alla mela



Ingredienti per una ventina di dolcetti:
(dipende dalle dimensioni degli stampini, 
io ho usato quelli dei muffins
riempiendoli solo a metà)


2 grosse mele golden
180 gr. di zucchero
succo e scorza di un limone bio
2 uova biologiche di medie medie
80 gr. di burro
( oppure 1/2 bicchiere di olio evo )
sale q.b.
Farina 00 120 gr.
Amido di mais 80 gr.
1-2 cucchiai di latte
1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci
e poi a scelta:
noci tritate gr.50 o uvetta sultanina o gocce di cioccolato.

Sbucciate e tagliate a dadini le mele, 
mettetele in una terrina con una parte dello zucchero 
e con il succo e la scorza del limone.
Setacciate la farina con il lievito e l'amido di mais,
in un'altro recipiente montare il burro (tenuto a temperatura ambiente)
 con lo zucchero rimasto, incorporare al composto le uova
 (una alla volta), il sale, le mele e, se lo desiderate
le noci (o l'uvetta o il cioccolato), aggiungere a cucchiaiate il mix di farine
e lievito e, se risultasse troppo denso, aggiungete il latte.
Disporre il composto negli stampini foderati con gli appositi
pirottini di carta e cuocere in forno a 180°
per circa 20' (fate sempre la prova stecchino, tenendo presente che
i dolcetti saranno comunque leggermente umidi 
per la presenza delle mele all'interno)




Si possono tranquillamente congelare e conservare a lungo…
basterà toglierli  la sera prima per averli pronti e fragranti 
a colazione, oppure da portare a scuola 
o in ufficio per  merenda.


http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2015/10/raccolta-dolci-mele.html

mercoledì 28 ottobre 2015

Dolcetti tipo "pane dei morti"






Ingredienti:

zucchero mascobado gr.150
noci spellate e tritate gr 150
farina integrale gr 150
1 - 2 chiare d'uovo
sale 1 pizzico
semi di anice macinati 1 cucchiaino
cannella  "
lievito in polvere    "
1-2 cucchiai di latte


In una terrina mettere la farina, le noci macinate,
lo zucchero,  i semi di anice, il sale, la cannella e il lievito in polvere,
mischiare il tutto e poi formare un incavo in cui versare le
chiare d'uovo e il latte,  impastare rapidamente.
Con l'aiuto di 2 cucchiaini disporre l'impasto
a mucchietti ben distanziati sulla teglia
 rivestita di carta forno,
cuocere a 180° per circa 15' .

Una volta raffreddati, cospargere i dolcetti con dello
zucchero al velo, si conservano per un po'
chiusi in una scatola di latta.


domenica 25 ottobre 2015

Torta di mele alla Bilibì



Questa è la mia torta di mele, una ricetta super-collaudata che faccio ad occhi chiusi,
tanto esce sempre bene!! E' molto leggera perché senza grassi, ma
se volete potete aggiungere tranquillamente del burro o dell'olio
dal sapore neutro, tipo quello di mais o di girasole.

Ingredienti:

3- 4 mele renette 
(dipende da quanto sono grosse)
zucchero di canna mascobado gr. 180
2- 3 uova intere
(vale lo stesso come per le mele)
Yogurt bianco cremoso 1 vasetto
1 limone bio succo e scorza grattugiata
1 manciata di noci sgusciate
farina bianca 00 gr. 250
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio +
1 cucchiaino di cremor tartaro
(in alternativa potete usare 1 bustina di lievito per dolci)

per lucidare:
1 cucchiaio di marmellata di albicocche
poca acqua bollente

zucchero al velo
(a piacere)


Sbucciare le mele e tagliarle a dadini, lasciando qualche fetta
intera per guarnire la superficie., irrorarle col succo di limone per non
farle scurire troppo. Setacciare la farina con il bicarbonato e il
cremor tartaro (oppure con il lievito in polvere)..
In una terrina mettere lo yogurt e lo zucchero e fateli amalgamare bene,
incorporare le uova una alla volta, sempre mescolando con il cucchiaio di legno.
Aggiungere le mele (meno qualche fettina), la scorza di limone
 grattugiata, e la farina setacciata poca alla volta senza fare grumi.
Versare il composto in una teglia imburrata e infarinata e
livellatelo con il dorso di un cucchiaio bagnato.
Cospargere con le noci tritate e con le fettine di mela
tenute da parte. Cuocere in forno caldo a 180°
per circa 45' (fate sempre la prova stecchino)

Una volta sformata la torta cospargetene la superficie
con la marmellata di albicocche diluita con una cucchiaiata
di acqua bollente, cospargere il bordo di zucchero al velo.

N.B. se vi piace potete aggiungere alle mele un po' di cannella,
ci sta benissimo!!



sabato 17 ottobre 2015

Ricette del risparmio anni '60

qualche ricetta anti-crisi per sfruttare al meglio
le rimanenze di cucina, come..




un buon risotto alla paesana!




che è un semplice risotto alla parmigiana a cui ho aggiunto
verso fine cottura una rimanenza di minestrone di verdure,
una noce di burro e un paio di cucchiai di parmigiano
per la mantecatura et voilà…buonissimo!!




e qualche altro suggerimento in generale:

-se vi avanza della pasta o del riso unitevi delle uova sbattute, qualche cucchiaio di
parmigiano grattugiato e fate cuocere come una comune frittata

-se vi avanza della minestra preparata con il riso 
(il riso scuoce se riscaldato e non fa una bella impressione)
frullatela, diluitela con del brodo e servitela come crema con dei
crostini di pane raffermo e leggermente tostato.

-con rimanenze di qualsiasi qualità di carne o di salumi tritati,
mollica di pane ammollata nel latte, uova, formaggio grattugiato,
sale e pepe e un po' di noce moscata si possono preparare una
infinità di piatti come ravioli, polpettoni, ripieni
per verdure varie, sformati e crocchette.

-con il pane raffermo ammollato e poi strizzato
 si possono fare gnocchi, canederli, torte dolci e salate;,
con i pezzetti piccoli seccati in forno e poi pestati
o schiacciati con un matterello tra due teli otterremo
 del pane trito da conservare in vasi di vetro, utilissimo per impanare
 e per preparare ripieni… le fette di pane più grosse si possono tostare
 per fare crostini, bruschette ecc.……
continua, alla prossima!!



venerdì 2 ottobre 2015

Crema di finocchi aromatica al crescione





Con le giornate decisamente più fredde,
la sera  mangiamo volentieri minestre, zuppe e creme
 di verdura calde e profumate!

Ingredienti per 4 persone:

i gambi e la parte esterna e dura di 4 finocchi,
 ben lavati e tritati
4 patate medie o 2 grosse
1 cipolla bianca
burro una noce
sale e pepe q.b.
acqua circa 1litro e mezzo
(oppure metà acqua e metà latte)
un ciuffetto di crescione fresco
(oppure prezzemolo tritato o le "barbe" dei finocchi)

Mettere l'acqua in una casseruola con le patate sbucciate e a pezzi, 
il finocchio e la cipolla. Portare il tutto ad ebollizione e far cuocere bene.
Quando la verdura sarà tenera aggiustare di sale e pepe e
frullare il tutto, continuare a cuocere rimestando con il cucchiaio
di legno e far ridurre la crema.
Spegnere il fuoco, aggiungere la noce di burro
e il crescione ben lavato (o le erbe aromatiche scelte)
Lasciar riposare coperto per alcuni minuti e servire.




Proprietà del crescione qui

venerdì 18 settembre 2015

Torta "paesana" di pane raffermo





Di questo dolce esistono tantissime versioni, ma la base è sempre costituita da
pane inzuppato nel latte a cui si aggiungono i vari ingredienti.
Qui e  qui  trovate altre due torte di pane un po' più elaborate e decorate, 
questa invece è molto semplice ma altrettanto buona. 



Ingredienti:

Pane raffermo (nel mio caso integrale) gr. 250
latte intero 1/2 litro
zucchero gr. 180
2 uova intere
olio di mais 1/2 bicchiere
farina bianca gr. 200
lievito per dolci 1/2 bustina
uvetta gr. 80
rum 1/2 bicchierino
scorza di limone e d'arancia bio 
zucchero al velo

In una terrina mettere il pane tagliato a dadini, coprirlo con il latte
caldo e lasciatelo riposare e gonfiare bene per circa 1/2 ora.
Lavoratelo bene con la forchetta o con una frusta poi
aggiungete le uova, l'olio, lo zucchero
l'uvetta lavata e ammollata nel liquore,
le scorzette grattugiate e infine la farina setacciata
con il lievito. Versare l'impasto nella tortiera
imburrata e livellatelo bene con il dorso di un cucchiaio
bagnato; cuocete in forno caldo a 180° per
40' circa (fate sempre la prova stecchino)
Lasciate raffreddare e cospargete il dolce di zucchero al velo.





martedì 15 settembre 2015

"Stufatino" vegetale




Un piatto completamente vegetale, leggero e saporito.

Ingredienti:

2 grosse cipolle bianche
un mazzetto di broccoletti verdi
una manciata di olive nere denocciolate
2 cucchiai di olio di oliva extravergine
mix di erbe aromatiche tritate
2 panetti di tofu (gr 240 )
1 cucchiaio colmo di gomasio
(semi di sesamo tostati e salati)
sale e pepe q.b.

per accompagnare: riso integrale lessato

In un tegame  rosolare le cipolle affettate sottilmente 
nell' olio e.v.o, unire i broccoletti lavati e spezzettati, incoperchiare
e continuare la cottura a fuoco basso, aggiungendo qualche cucchiaio
d'acqua calda al bisogno. Nel frattempo, in un tegame antiaderente,
far saltare il tofu tagliato a cubetti in pochissimo olio, voltandolo spesso 
sino a che sarà tutto rosolato e  aggiungere il gomasio.




Aggiungere il tofu rosolato alle verdure stufate e completare la cottura
a tegame scoperto. Unire le olive e le erbe aromatiche, aggiustare di
sale e pepe e servire con riso lessato, meglio se integrale.





venerdì 11 settembre 2015

Rotolo con bitto, speck e spinaci selvatici di montagna.


Un primo piatto che può essere un piatto unico, perché molto
 "sostanzioso" e saziante, e ricco di sapori di montagna
che vede l'impiego di un' erba particolare:
 il farinello o spinacio selvatico (chenopodium bonus henricus)
per i valligiani "paruc" e di un formaggio buonissimo e prezioso:  il "bitto"   
 fatto in alpeggio con un mix di latte di capra e vaccino ma...
di mucche che mangiano le profumate erbe di montagna!!





Ingredienti per la pasta:

farina bianca 00 gr. 400
4 uova intere
un pizzico di sale

per il ripieno:

formaggio bitto gr. 200
speck affettato gr. 120
spinaci di montagna, già puliti, gr. 500
oppure spinaci tradizionali
burro gr. 40
parmigiano grattugiato 4 cucchiai colmi

per la besciamella:

latte intero 1/2 mezzo litro
burro gr. 50
farina 00 gr. 50
sale q.b.
noce moscata a piacere


Impastare la farina con le uova ed un pizzico di sale, formare un panetto
e mettetelo a riposare per una mezz'oretta ben coperto.
Pulire e lavare accuratamente gli spinaci e fateli appassire in un tegame con la loro acqua.
Strizzateli bene e ripassateli in padella con un po' di burro, sale e pepe,
unite il bitto a dadini e il parmigiano e spegnete il fuoco.
Su di un telo di cotone stendere la pasta con il matterello
 sino a formate un grande rettangolo, ricopritelo con lo
speck affettato, il composto di verdura e formaggi
e arrotolate il tutto con il telo, legate con lo spago
sino a formare una specie di "salamotto"
Cuocerlo in acqua bollente e salata per circa mezz'ora,
lasciatelo raffreddare bene e, dopo averlo slegato e tolto
dal telo, affettatelo in modo regolare.
Preparate la besciamella nel modo solito e tenetela in caldo.
Disponete le "girelle" così ottenute in una teglia o pirofila
e cospargetele di besciamella, passate il tutto in forno ben caldo
per una ventina di minuti e…
buon appetito!

venerdì 28 agosto 2015

Verdure dell'orto ripiene con tofu.


Melanzane, pomodori, ma anche zucchine e peperoni..
vanno bene tutte le verdure che si hanno
a disposizione.
Io ho usato delle piccole melanzane e qualche pomodoro tondo.

Ingredienti:

verdure a piacere
un panetto di tofu
prezzemolo
1/2 spicchio d'aglio
2-3 cucchiai di pane grattato
2 cucchiai di parmigiano gratt.
sale pepe q.b.
pomodorini maturi
olio e.v.o

Ho scottato brevemente in acqua bollente e leggermente salata 
 le melanzane, le ho tagliate a metà e vuotate della polpa. 
Ho tagliato la sommità ai pomodori, li ho svuotati
e capovolti lasciandoli asciugare.
per il ripieno:
ho mescolato la polpa delle melanzane con del tofu a cubetti, un ciuffetto
 di prezzemolo con mezzo spicchio d'aglio tritato,
qualche cucchiaio di pane grattato
un po' di parmigiano grattugiato, 
sale e pepe.

Riempire le verdure con il ripieno, cospargere con una dadolata di  pomodorini, 
i cucchiai d'olio e cuocere in forno caldo per una ventina di
minuti fino a completa gratinatura.



sabato 8 agosto 2015

Pizzoccheri estivi

I pizzoccheri sono delle "tagliatelle" spezzettate
fatte con farina di grano saraceno e sono originari della Valtellina.
Tradizionalmente si preparano con verdure e formaggi tipici e sono
riccamente conditi con burro e salvia..
questa è una versione personale,
più fresca e leggera.




Per 4 persone:

pizzoccheri secchi 200 gr.
2 patate
2 zucchine
1 peperone
1 cipolla
4 pomodori maturi
un rametto di basilico
olio e.v.o 4 cucchiai
sale e pepe





Spellare e tritare grossolanamente i pomodori, metterli in una terrina con olio,
sale, pepe e il basilico spezzettato con le mani.
Pulire e affettare tutte le verdure e grigliarle per alcuni minuti;
nel frattempo lessare i pizzoccheri e le patate in abbondante acqua salata,
condirli con i pomodori preparati precedentemente
e con le verdure grigliate.
Servire tiepido con delle lamelle di formaggio
 di montagna stagionato o grana.



domenica 2 agosto 2015

Gnocchi di pane aromatici con speck

Un primo piatto non proprio estivo ma…visto che ha rinfrescato


Ingredienti:

giovedì 30 luglio 2015

Penne integrali con lenticchie e scamorza

E' un piatto unico,  può essere preparato in anticipo
e consente di utilizzare rimanenze di legumi
e formaggi.



domenica 26 luglio 2015

Pomodori perini ripieni di magro

Per antipasto o contorno, ma anche come secondo
 leggero ed estivo


lunedì 20 luglio 2015

Pasta e ceci estiva




Una semplice versione di pasta fredda, ideale in questo periodo,
completamente vegetale, è nutriente ma leggera
e rinfrescante.

Ingredienti per 4 persone:

pasta corta gr. 160
(io ho usato ditalini rigati integrali)
ceci lessati e scolati gr. 200
basilico 12 foglie lavate e spezzettate
una manciata di olive verdi e nere, 
denocciolate e tagliate ad anelli
8 pomodorini maturi
sale pepe q.b.
 olio e.v.o 4 cucchiai

Mettere a bollire l'acqua per la pasta e nel frattempo
spellare e tritare grossolanamente i pomodorini, 
versateli in una ciotola e aggiungere tutti gli 
altri ingredienti e lasciate insaporire.
Scolare e raffreddare la pasta bene al dente,
aggiungerla alle verdure e mescolare bene.
Tenere al fresco prima di servire.




lunedì 6 luglio 2015

Riso freddo aromatico con azuki





Un piatto unico vegetariano e nutriente, ma anche fresco
e leggero, ideale per questo periodo!

Ingredienti per 4 persone:

lunedì 29 giugno 2015

Zucchine ripiene di soia



Zucchine ripiene alla soia

(per 4 persone)

Ingredienti:
8 zucchine medie oppure 4 grosse
Pane grattuggiato 4 cucchiai
Grana      "          "      "
1 uovo, prezzemolo 1 ciuffetto, aglio 1 spicchio
granulato di soia disidratato gr.80
sale, pepe q.b.
olio 4 cucchiai
concentrato di pomodoro 2 cucchiai

Spuntare e lavare le zucchine e tagliarle a metà nel senso della lunghezza.
Con uno scavino svuotarle dalla polpa che frullerete 
e raccoglierete in una terrina. 
Tritare l'aglio col prezzemolo e metterli in un tegame
 con 2 cucchiai di olio e farvi rosolare la soia già lessata e scolata.
(seguite le istruzioni che trovate sulla confezione)
 salare e pepare. 
Unire tutto alla polpa delle zucchine, aggiungere il pane ed il
 grana grattuggiato, sale e pepe, l'uovo e mescolare bene;
 riempite con il composto le barchette di zucchine e
mettetele in un tegame con i 2 cucchiai d'olio rimasti.
 Unire il concentrato di pomodoro sciolto in mezza tazza di acqua
 Cuocere a fiamma bassa finchè le zucchine saranno tenere 
ed il liquido di cottura assorbito.
Sono ottime anche cotte in forno




giovedì 18 giugno 2015

Teglia di verdure dell'orto (versione light)




Più che una vera ricetta, è un modo leggero ma buonissimo
di cucinare le verdure di stagione

Ingredienti per 4 persone
io ho usato
( ma si possono usare tutte le verdure di stagione)

1 grossa cipolla
2 zucchine
2 patate medie già lessate
2 carote        "
alcuni pomodorini
origano
timo
sale e pepe
2 cucchiai di olio e.v.o

 
Foderare una teglia con la carta forno e distribuirvi a piacere
le verdure tagliate a piccoli pezzi, salare e pepare.
Cospargere con le erbe aromatiche tritate e
con olio extra vergine d'oliva.
Cuocere in forno caldo per 20' circa.
Servire tiepido. 





venerdì 29 maggio 2015

Guardiane de taureau

Ho assaggiato questo piatto in Camargue tempo fa e ho tentato
 di rifarlo a modo mio, alla casalinga e
 con gli ingredienti che ho potuto trovare: 
per la carne, che è l'ingrediente principale,
ho usato del manzo piemontese e naturalmente
 non è un piatto vegetariano!


Ingredienti: 

1 Kg di carne di manzo (del tipo per brasato)
1 litro di buon vino rosso ( Côtes de Rhône)
un rametto di timo
la scorza di un'arancia bio (non trattata con pesticidi)
due spicchi d'aglio schiacciati (poi si tolgono)
1 grossa cipolla
1 costa di sedano
2 carote
sale pepe
olio extravergine d'oliva
poca farina bianca










Il giorno prima tagliare la carne a dadi,  pulire ed affettare le verdure, 
 mettere il tutto in una terrina con gli aromi,  la scorza d'arancia e  il vino rosso.  
Coprire e mettere al fresco sino al giorno successivo.










In una larga padella che possa andare in forno far scaldare 4 cucchiaiate
 di olio e.v.o e unire la carne ben sgocciolata dalla marinata e leggermente
 infarinata, far rosolare e poi toglierla e tenerla da parte.
Nella stessa padella far appassire tutte le verdure sempre mescolando
 con il cucchiaio di legno, poi unire la carne precedentemente rosolata 
e il resto della marinata. Aggiustare di sale e pepe e mettere nel forno ben caldo
 per almeno un'ora, un'ora e mezza (secondo il tipo di carne) mescolando ogni tanto.
 Controllare la cottura ed eventualmente aggiungere
 un po' d'acqua calda se asciugasse troppo..








Servire ben caldo accompagnato da riso lessato,  meglio se del tipo
 rosso originario della zona e con un buon bicchiere di vino! 





sabato 23 maggio 2015

Cucina del risparmio: pasta "rotta" con mix di legumi

E' un piatto povero, fatto con i resti della dispensa
e si può fare sia asciutto
che in brodo.



Per prima cosa occorre racimolare tutti i resti di pasta di ogni formato, 
va bene tutto: spaghetti,  penne, pasta corta ecc.
tanto verrà tutta frantumata!
Per il condimento basterà una cipolla di media grandezza,
poco olio, del concentrato di pomodoro diluito,
(in estate del pomodoro fresco) sale, pepe, basilico, prezzemolo
altri aromi a piacere a cui si aggiungeranno
i pochi legumi secchi rimasti nei sacchetti: fagioli, lenticchie, piselli spezzati ecc.
Dopo averli ammollati, lessare i legumi cominciando da quelli
 che richiedono una cottura più lunga e aggiungendo gli altri man mano.
In una pentola soffriggete la cipolla affettata sottilmente con l'olio,
aggiungete il pomodoro passato oppure il concentrato diluito e fate cuocere per un po',  
aggiungete i legumi lessati e scolati, due mestoli di acqua calda
 e infine la pasta spezzettata grossolanamente.
( Se desiderate una minestra più brodosa aggiungete  doppia quantità di acqua)
Aggiustare di sale e pepe e, quando la pasta sarà cotta e avrà
assorbito l'acqua, cospargere di prezzemolo tritato.
 Tutto qua: semplice, economica ma gustosa!
p.s.
se vi piace il piccante, del peperoncino ci sta bene!


sabato 16 maggio 2015

Bistecche ai pepi flambée

Per chi non è vegetariano...un modo diverso  per cucinare le solite "fettine" 

ingredienti:

Fettine un po' spesse ma  tenere
 (io ho usato la parte detta scamone , il filetto sarebbe l'ideale)
Pepe in grani verde, rosa e nero
Sale
Burro ( si, ci vuole proprio: questa ricetta non funziona coll'olio..)
Cognac (ma anche il brandy va bene..)






Battere leggermente la carne e cospargerla di pepe da entrambe i lati. 
Mettere il burro in una padella e far scaldare sino a che
 avrà preso un colore nocciola e fare molta attenzione che non scurisca troppo, 
mettere le bistecche e cuocere pochi minuti per parte.

martedì 5 maggio 2015

Pagnotta alle tre farine







Un pane rustico molto buono e saporito, ottimo sia con burro e marmellata
per colazione o merenda, sia con  i cibi salati.

Ingredienti:

Pasta madre già rinfrescata gr.250 circa
Acqua tiepida una tazza grande
Mix di farine:
200 gr. bio integrale
200 gr. manitoba
200 gr. grano saraceno
sale 2 cucchiaini
zucchero 1 cucchiaio

Sciogliere la pasta madre nell'acqua tiepida con lo zucchero,
aggiungere le farine e, per ultimo, il sale.
Lavorare a lungo l'impasto sulla spianatoia sino
a che risulterà ben amalgamato ed elastico e 
metterlo in una terrina a lievitare sino al raddoppio del volume.
Versate l' impasto in una teglia e praticarvi dei tagli a losanga.
Cuocere in forno caldo per circa 40'
(regolandovi secondo il vostro forno)